EDENS ZERO 1 – “Mashima parte per lo spazio”

51 views
0

Avventura, amicizia e emozione. Uno shonen che si trasforma in space opera cogliendo tutti di sorpresa, protagonisti inclusi.
Dopo l’enorme successo di Rave e Fairy Tail, Hiro Mashima reinventa la sua formula e la spara oltre la stratosfera, aggiungendo tanta fantascienza quanta azione e creando un mix dal gusto epico ed esplosivo.

 

Il giovane Shiki è l’unico umano del Regno di Granbell, un’isola abitata interamente da macchine ma che è in realtà un gigantesco parco a tema.
Un giorno, dopo quasi un secolo senza nessun visitatore, sbarcano sull’isola Rebecca, giovane creatrice di contenuti digitali su B-Cube, e il suo gatto Happy (rigorosamente blu e parlante), finendo per incrociare il bizzarro e selvaggio ragazzo.

Stretta rapidamente amicizia, i tre superano insieme alcune disavventure nel regno, svelando un commovente retroscena sullo strano comportamento degli amici meccanici di Shiki, e regalando a noi lettori qualche informazione in più sul suo passato e sul suo misterioso nonno adottivo.
Lasciatisi alle spalle Granbell, il gruppo salta in fretta a bordo della nave spaziale di Rebecca, oltrepassando l’atmosfera e raggiungendo lo spazio chiamato “Sakura Cosmos”, nuovo, galattico, sfondo delle loro avventure.


Il futuro dei protagonisti di EDENS ZERO si preannuncia pieno di colpi di scena e alieni, pirati cosmici e viaggi nello spazio e nel tempo; quello che non abbiamo ancora capito è dove andrà a parare di preciso l’autore: sappiamo solo che ha in mente un viaggio straordinario.

 

Con questa nuova opera, Hiro Mashima ricalca perfettamente le atmosfere e lo stile dei mondi che gli abbiamo visto dipingere in questi anni, riuscendo però a creare una storia nuova, fresca e, ci sembra, anche più matura


Anche qui ritroviamo molti dei temi cari a Mashima: l’amicizia che guida e motiva tanto il protagonista quanto la sua stramba compagnia; l’avventura e l’esplorazione, in questo caso galattica; e la sensazione, trasformata pian piano in certezza, che il destino del protagonista sarà tanto grandioso quanto sconvolgente per il mondo, o l’universo, che lo circonda.

Non mancano i numerosissimi easter egg e le citazioni alle precedenti opere del mangaka, da Rave a Fairy Tail. Non vogliamo svelarvi tutto, ma aspettatevi altri volti e nomi familiari oltre a quello di Happy: tutti rigorosamente rivisitati in chiave fantascientifica.

Un timore comprensibile però, approcciandosi all’opera, è quello di ritrovarsi a leggere qualcosa che sappia di già visto, e sotto alcuni punti di vista è così.
Rimarrebbero delusi quelli che si aspettavano qualcosa di completamente estraneo all’universo creato da Mashima in questi anni.
Il disegno, i personaggi, gli scenari e le atmosfere rimangono quelle a cui Mashima ci ha abituato e che ha imparato a padroneggiare e declinare al meglio, ora più che mai.

C’è un inizio che sembra ricalcare quello delle avventure di Natsu e Lucy, ma l’inizio del viaggio è più profondo, ben lontano da un incontro casuale.
Ci sono momenti nonsense e buone dosi di fanservice (sempre che sia un male), ma anche una conoscenza migliore degli intrecci narrativi e una commistione consapevole di generi diversi, che rendono il tutto parecchio interessante.

In sostanza, è giusto pensare che EDENS ZERO sia una sorta di “Fairy Tail In Space”?
Sì e no.
Dal punto di vista di Mashima si tratta di un’opera davvero sperimentale e, in questo senso, ci ha azzeccato: ha preso setting e temi sci-fi e, unendoli a quegli elementi fantasy a cui ci ha abituato, ha creato una space opera fantastica che possiamo dire essere realmente unica nel suo genere, almeno nel panorama attuale.

Infine, parlando dell’edizione, come annunciato dalla stessa Star Comics sarà disponibile, in fumetteria e – per i fortunati che ci sono stati – allo stand Star Comics al Comicon, una prestigiosa Limited Edition dotata di sovraccoperta, un set di 5 cartoline limitate e un booklet con una breve storia extra e gli studi preparatori dell’opera.

EDENS ZERO sarà disponibile dal 30 aprile in fumetteria, sia in edizione regular che limited.

 

Hiro Mashima è un mangaka giapponese nato nel 1977 a Nagano. È balzato agli onori del pubblico degli appassionati con il titolo RAVE MASTER, pubblicato da Kodansha sulla rivista «Weekly Shonen Magazine» dal 1999 al 2005. La sua opera di maggior successo, ovvero il manga FAIRY TAIL, è stata pubblicata sulla stessa rivista dal 2006 al 2017, mentre dal 2018 è iniziata la serializzazione della nuova opera, EDENS ZERO.