Galactus al Romics 2019 – Autunno

0

Galactus è orgoglioso di partecipare alla seconda edizione del Romics 2019 . Nata nel 2001 questa iniziativa è andata via via crescendo di rilievo nel panorama delle fiere del settore, passando da una fiera del tutto secondaria nelle sue prime edizioni ad un evento atteso e frequentato da centinaia di appassionati di fumetti, videogiochi e cinema.

 

La fiera romana del fumetto vede il suo inizio nel 2001, nel vecchio polo Fieristico in via Cristoforo Colombo, sotto la direzione artistica di Luca Raffaelli, giornalista, scrittore e esperto di fumetti e di animazione. Oggi la fiera prende gli spazi di Fiera di Roma con oltre cinque padiglioni con punti di interesse per giochi, fumetti e area espositiva.

Galactus partecipa all’iniziativa sin dalla prima edizione del 2001, presenziando ad ogni edizione. Siamo contenti di fare parte di questo progetto che come noi cresce di anno in anno e dimostra, insieme al sempre crescente riconoscimento delle eccellenze romane del settore, come la capitale ha molto da offrire a chi ama il fumetto e la cultura pop in generale!

 

 

 

Romics è l’appuntamento per gli addetti al settore e per il pubblico per fare il punto sullo stato del fumetto italiano e internazionale. Conferenze, tavole rotonde, incontri sul tema e con gli autori, Romics segue il work in progress in un’officina sempre all’opera: sul fumetto, l’animazione, il cinema, il rapporto con i nuovi media, la multimedialità, il gioco, il videogioco, le interazioni con la fantascienza e il fantasy; inoltre, offre l’opportunità di seguire lezioni sul fumetto e l’animazione, aperte a tutti. Tanti appuntamenti dedicati al fumetto italiano e internazionale e all’animazione, le presentazioni delle case editrici, con i loro autori, per illustrare i programmi editoriali con tutte le novità.

Fonte Romics.it

Come ogni anno quindi vi aspettiamo al padiglione 8 con tutti i prodotti Galactus. Dalle carte ai gadget, dalle miniature ai manuali!

Passate a trovarci; a grande richiesta anche quest’anno, il Baffo.